201707.19
0

Se dopo due anni dalla domanda di cittadinanza per residenza, l’Amministrazione non rilascia il decreto, lo straniero può proporre ricorso al TAR per chiedere di ottenere un riscontro.

Infatti, sempre che lo straniero abbia i requisiti prescritti dalla legge (residenza continuativa, requisiti reddituali, etc.), una volta proposto il ricorso, di frequente il Ministero concede la cittadinanza.

Il ricorso però può essere presentato entro un anno dalla scadenza del termine dei 730 giorni.

Esempio: domanda per la cittadinanza presentata il 10 settembre 2015 –  decreto deve essere rilasciato entro il 10 settembre 2017 – se il decreto non viene rilasciato, lo straniero può proporre ricorso al TAR entro il 10 settembre 2018.

(tra le tante, nella sentenza Tar Lazio Roma, Sez. I ter, 19/07/2017, n. 8675, il Ministero ha concesso il decreto di cittadinanza in corso di causa)