Il caso

  • Gli arruolati nel corpo militare che abbiano maturato, al 31 dicembre 1995, non meno di 15 e non più di 20 anni di servizio utile a pensione, ai sensi dell’art. 54 del d.P.R. 1092/1973, dovrebbero vedersi applicata l’aliquota pensionistica pari al 44% e non l’aliquota contributiva del 35,9%.

Chi può fare ricorso

  • Personale militare - status di militare che deve sussistere al momento dell’arruolamento e non per l’intera carriera - la cui pensione sia stata liquidata con il sistema misto retributivo - contributivo dall’INPS, e che, alla data del 31 dicembre 1995 vantasse un’anzianità contributiva compresa tra i 15 e i 20 anni (orientativamente, coloro che si sono arruolati negli anni 1981, 1982 e 1983): carabinieri, marina militare, vigili del fuoco, areonautica, esercito, forestale, guardia di finanza, polizia penitenziaria, polizia di Stato (PdS solo se arruolati prima del 25.6.1982).

Cosa chiediamo alla Corte dei Conti:

  • Ricalcolo della pensione mediante applicazione della corretta aliquota pensionistica. Il ricalcolo comporta tendenzialmente un aumento della pensione variabile dalle 150,00 € alle 250,00 € mensili circa. Il ricalcolo, oltre che per i ratei futuri, sarà operato anche per i ratei maturati nei 5 anni che hanno preceduto la presentazione della prima istanza.

 

 

 

Autorità adita:

  • In prima battuta sarà inviata istanza di riesame all’INPS.
    Laddove l’ente previdenziale non fornisca risposta entro il termine di 120 giorni o rigetti esplicitamente l’istanza, si procederà con fomale diffida notificata per il tramite di ufficiale giudiziario e se anche in tal caso non si otterrà un riscontro, si procederà con ricorso innanzi la Corte dei Conti competente territorialmente;
  • Dalla formalizzazione del silenzio rifiuto o dal rigetto dell’istanza di riesame si potrà presentare il ricorso entro e non oltre 3 anni.

COSTO DEL RICORSO € 500,00

Noi di Legal Team siamo sempre in prima linea nella protezione dei diritti del personale militare e per questo abbiamo stipulato una convenzione con l'Unione Nazionale Sottoufficiali Italiani (UNSI).

Partecipa anche Tu alle nostre campagne. In via eccezionale abbiamo deciso di fissare il costo per la campagna sul ricalcolo delle pensioni militari aliquota 44% a € 500,00 oltre accessori. E' prevista una success fee in caso di esito favorevole. Dettagli nel modulo di adesione.