201706.12
0

Con la sentenza del 30/05/2017, n. 13510, la Cassazione affronta il tema della decorrenza della prescrizione del diritto al risarcimento del danno.

La questione muove dal ricorso proposto da una società avverso una sentenza che ha ritenuto prescritto il diritto al risarcimento. Nello specifico, si discute se la prescrizione possa decorrere o meno dalla messa in liquidazione della società.

La società ICLA S.p.A. al momento dei fatti si posizionava tra le principali Imprese di costruzioni italiane.

A causa della inerzia delle Prefetture, per anni gli archivi sulle informative antimafia relativi a ICLA non venivano aggiornati.

Seguivano revoche delle commesse pubbliche in essere e l’impossibilità di acquisirne di nuove. Il mancato aggiornamento comportava poi la perdita dei requisiti economico-organizzativi e finanziari per operare nel sistema dei pubblici appalti.

La società agiva contro il Governo per ottenere il risarcimento dei danni subiti.

Qui un approfondimento dell’Avv. Rosamaria Berloco.