201905.30
1

Il ricalcolo delle pensioni militari è un tema che riguarda moltissime famiglie italiane.

La nostra campagna ha attirato l’attenzione sul web ma ATTENZIONE alle fake news (bufale)!

Da ieri circolano in rete false pagine di “televideo” in cui, con riferimento alla campagna, viene riportata una presunta pronuncia della Procura Generale della Corte dei Conti che sarebbe volta a riconoscere l’applicazione dell’art. 54 d.P.R. 1092/1973 a tutti i militari e forze dell’ordine.

La notizia è falsa, si tratta di fotomontaggi!

E’ vero infatti che sono numerose le sentenze delle varie sezioni territoriali della Corte dei Conti che hanno accolto il ricorso presentato da moltissimi militari in pensione condannando l’INPS all’applicazione dell’aliquota 54 (clicca qui per saperne di più), ne parliamo da anni e a questo link puoi trovare tutte le informazioni che servono per aderire alla nostra campagna.

Tuttavia occorre ricordare che nell’ordinamento italiano vige il  principio secondo cui  la  statuizione giudiziale è vincolante solo per i soggetti in causa con efficacia limitata sia dal punto di vista soggettivo che dal punto di vista oggettivo, perché la decisione afferisce  esclusivamente a quella data lite e non ad altre.

Pertanto le pur numerose decisioni della Corte dei Conti favorevoli al ricalcolo delle pensioni hanno valore soltanto con riferimento al singolo ricorrente.

Una sentenza di un giudice non potrà mai essere applicata a tutti!

Solo un – auspicato – intervento del legislatore sul tema, ovvero una modifica dell’orientamento dell’INPS, potrà comportare effetti per tutti i militari interessati.

Al momento, dunque, per ottenere il ricalcolo, non esiste altra strada che avviare un ricorso per la tutela dei tuoi diritti.

Sulle modalità e sull’iter da seguire clicca qui.