201802.13
0

È in corso l’istruttoria avviata dall’AGCM il 17 gennaio 2018 nei confronti di una ditta di trasporti locali per un possibile Abuso Di Posizione Dominante ai sensi dell’art. 102  del TFUE.

La condotta contestata all’impresa è sostanzialmente la seguente:

– avrebbe ingiustificatamente ritardato e omesso di rilasciare alla stazione appaltante informazioni essenziali ai fini dell’indizione della gara per il servizio TPL extraurbano su gomma nella Provincia Autonoma di Bolzano

Le conseguenze di tale condotta, per come allo stato ipotizzate, sono:

1) un inammissibile ritardo nell’avvio della procedura;

2) un danno alla concorrenza (perché la SA è stata costretta a prorogare più volte, per mezzo di affidamenti diretti, il contratto in scadenza del gestore uscente);

3) un pregiudizio all’interesse pubblico e, quindi, ai consumatori (perché privati del diritto a poter fruire di un servizio tecnologicamente più aggiornato e di miglior qualità).

Ora, l’Autorità ha tempo sino alla fine del 2019 per il provvedimento definitivo e, quindi, vedremo cosa dirà.

Intanto, di seguito il link con l’atto di avvio dell’istruttoria n. 26940 del 17/01/2018.