201712.15
0

Un’impresa abilitata al trasporto di persone chiede al Comune il nulla osta al’utilizzo di uno stallo fermata nei pressi della Stazione ferroviaria.

Il Comune rigetta e informa dell’intenzione di realizzare una nuova area per la fermata di servizi di linea. L’impresa chiede di accedere a tali atti e l’accesso viene negato.

L’impresa ricorre al TAR per violazione del principio della democrazia partecipativa.

Il Tar accoglie il ricorso e afferma che, sotto il profilo soggettivo, l’impresa è legittimata da posizione qualificata e che l’accesso agli atti all’impresa è tesa a garantirle la possibilità di disporre le difese opportune per tutelare la sua sfera giuridica.

(Tar Lazio Roma, Sez. II bis, 29/11/2017, n. 11821)