201911.28
0

Un incontro sulle riserve nell’ambito dei lavori pubblici

Tecnici e istituzioni a confronto sul libro di Rosamaria Berloco Sabato 30 novembre, a partire dalle ore 10.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Altamura, si tiene un incontro sul tema “Le riserve nell’ambito dei lavori pubblici”.   Un tema di grande interesse per tecnici e imprese. Non a caso l’appuntamento è patrocinato dall’Ordine…

201911.26
0

Forma e contenuto delle riserve: ritorno al futuro.

Torniamo sulle formalità, tese a garantire peraltro il rispetto della spesa pubblica, relative alla formulazione delle riserve ossia la previsione del termine di decadenza per la loro esplicazione e quelle inerenti i requisiti di contenuto delle stesse.   Questi temi nel regolamento previgente (d.P.R. 207/2010) erano disciplinati agli artt. 190 e 191, successivamente abrogati dal…

201911.25
0

Minor prezzo e caratteristiche standardizzate: serve adeguata motivazione

Come confermato dall’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, è pacificamente riconosciuto alla stazione appaltante il potere discrezionale di bandire la gara con il criterio del miglior prezzo per l’affidamento di servizi che abbiano oggettive caratteristiche standardizzate (Cons.St., Ad.Plen., 21 maggio 2019, n. 8). Tuttavia, il carattere standardizzato delle prestazioni comprese nel servizio, non è di…

201911.25
0

Libera circolazione dei servizi e radicamento territoriale negli appalti pubblici

La richiesta di un radicamento territoriale quale requisito di partecipazione, in relazione a servizi svolti nel medesimo territorio, può comportare l’annullamento del bando. In tal senso si è espresso di recente il TAR Marche. A presidio della decisione della giurisprudenza amministrativa vi sono, ancora una volta, i principi di matrice europea: la libera concorrenza, la…

201911.15
0

Variazione del contratto di appalto per servizi supplementari: al Giudice amministrativo.

In considerazione della necessità di estendere il servizio anche ad altri presidi ospedalieri e prospettando di esercitare una facoltà contrattualmente prevista, una ASL decideva di estendere detto servizio ad altri nuovi presidi ospedalieri, inizialmente non previsti in contratto, alle medesime condizioni economiche di aggiudicazione. La seconda classificata ricorre al TAR chiedendo l’annullamento di tali atti…