201804.30
1

L’Adunanza Plenaria sull’impugnazione del criterio di aggiudicazione: wait and see…

È stata pubblicata l’attesa pronuncia dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato sulla possibilità di impugnare il bando per chi non abbia presentato domanda di partecipazione alla gara e sulla immediata impugnazione delle clausole del bando di gara che non rivestano portata escludente. Sulla prima questione, la sentenza conferma gli approdi della storica decisione della stessa…

201804.27
0

Avvalimento di garanzia e Anomalia dell’offerta

Il secondo graduato impugna l’ Aggiudicazione Definitiva sostenendo che il concorrente affidatario doveva essere escluso 1) per non aver dettagliato, nel contratto, le risorse oggetto dell’avvalimento di garanzia e 2) per essersi discostato, nel costo del lavoro in Offerta Economica, dai valori delle Tabelle Ministeriali. I giudici respingono il ricorso, in quanto: – a differenza della…

201804.26
0

Omesso pagamento contributo Anac. Contrasto tra Sezioni del Consiglio di Stato.

La vicenda sottoposta al vaglio della Sezione V^ del Supremo Consesso amministrativo è inerente la legittimità di una esclusione dalla gara nell’ipotesi in cui al momento della presentazione della domanda il concorrente abbia omesso il pagamento del contributo ANAC, successivamente pagato spontaneamente dall’impresa. Ebbene, vale rilevare che, circa un mese fa, la Sez. III^ dello…

201804.25
0

Il principio di equivalenza non risolve tutti i problemi

Il caso di cui ci occupiamo oggi riguarda un bando pubblicato nella vigenza del Codice del 2006, ciononostante, trattando del principio di equivalenza, è utile parlarne – anche considerato che l’art. 68 del Codice previgente è rimasto sostanzialmente immutato nel testo (ma anche nella numerazione visto che è stato inserito all’art. 68 D.Lgs. n. 50/2016). Nell’ambito…

201804.24
0

L’art. 6 della L.R. Lazio n. 7/2017 sulla rigenerazione urbana e la demolizione e ricostruzione dei villini a Roma. Alcune considerazioni strettamente giuridiche sul “governo della rigenerazione” da parte di Roma Capitale.

L’affaire “Villa Paolina” ha aperto il dibattito, politico, tecnico e urbanistico, su quali limiti incontrino gli interventi di demolizione e ricostruzione, con premialità di cubatura sino al 20%, oggi ammessi dall’art. 6 della legge laziale sulla rigenerazione urbana nel territorio di Roma. In primo luogo, occorre ricordare che lo specifico intervento di cui si tratta,…

201804.24
0

A quali condizioni la trasformazione societaria di un componente del RTI non determina il mutamento della composizione soggettiva del raggruppamento?

Con la sentenza del 17/04/2018 n. 328, il TAR Emilia-Romagna si è pronunciato sugli effetti delle trasformazioni societarie che coinvolgano un componente di un RTI tra il momento della presentazione dell’offerta e la fase di aggiudicazione. La fattispecie, contestata dal secondo graduato, è la seguente: una impresa, costituita in forma di s.a.s., partecipa ad una…

201804.23
0

Comunicazioni ingannevoli alle imprese: quando il mittente non è un ente di natura pubblicistica

L’Authority sanziona la società, con sede in Tunisia, che gestisce i portali www.marchi-taliani.org e www.proprieta-industriale.org per pratica commerciale scorretta in violazione degli articoli 20, 24 e 25, Codice del Consumo. Nel caso oggetto di istruttoria, si era rilevato che: la società inviava comunicazioni commerciali via posta alle imprese che avevano precedentemente fatto domanda all’Ufficio Italiano Marchi e…

201804.19
0

Formazione – Legal Team a Fiano Romano

L’Avv. Rosamaria Berloco, su invito dell’associazione Anutel, che si ringrazia, ha relazionato su “L’affidamento dei contratti pubblici tra nuovo codice e soft law”  nella splendida location della Sala consiliare Dario Ardenti del Comune di Fiano Romano. Si è discusso della normativa vigente, delle linee guida ANAC, dei decreti attuativi sino ad oggi emanati e di temi salienti quali la composizione della commissione…

201804.19
0

Ancora sugli oneri di sicurezza e sulla incompletezza della modulistica

Con la sentenza in esame, il TAR ritorna a pronunciarsi sulla legittimità di una esclusione di un concorrente per non aver indicato nell’offerta economica gli oneri di sicurezza ed i costi aziendali ex art. 95, comma 10, del nuovo Codice e sulla possibilità di ricorrere all’istituto del soccorso istruttorio per rimediare alla suddetta mancata indicazione….