201801.23
0

Una concorrente non riesce, per un problema di file, a caricare la domanda di partecipazione sul Sintel, ma invia il codice hash.

La SA appaltante nega il soccorso istruttorio e dispone l’esclusione della ditta.

Il TAR concorda, in quanto:

– il mancato caricamento è derivato da un problema del file indipendente dalla SA e non da un problema tecnico del Sintel;

– il codice hash è solo un algoritmo che crea un’impronta del documento, il quale, però, resta comunque illeggibile senza il reale caricamento;

– quindi, la presenza del codice hash non equivale alla presenza del documento, rimasto radicalmente omesso;

– e il soccorso istruttorio non si applica al caso di integrale mancanza di un documento, ma solo in caso di sua presenza e, magari, di erroneità o incompletezza nel contenuto.

Pertanto, posto che la domanda di partecipazione è risultata radicalmente assente (non potendo essere sostituita dal codice hash), ben ha fatto la SA a non aprire il soccorso istruttorio e a escludere la ditta.

(Tar Lombardia Milano, 22/12/2017, n. 2475)